Informazioni su Briancon

Spesso riceviamo richieste di informazioni su Briancon. A tal fine abbiamo inserito questa pagina. Il Residence du Temple è situato proprio di fronte al Collegiale e accanto all’ufficio turistico di Briançon.

Ideale per negozi e ristoranti locali, il Tempio si trova a 2 minuti a piedi dai caffè e dai bar locali e a 4 minuti a piedi dal parcheggio pubblico, situato immediatamente fuori dalle mura della città vecchia.

Briancon Vieille Ville

La Vieille Ville è un labirinto di strade lastricate medievali, grondaie a strapiombo, edifici provenzali colorati e meridiane tradizionali. Spesso indicata come la Provençe delle Alpi, è un luogo ideale per basarsi e esplorare sia la città storica di Briançon che le stazioni sciistiche di Serre Chevalier e Montgenevre.

La città è stata premiata dall’UNESCO ed è diventata un sito del patrimonio mondiale nell’estate del 2008. Tuttavia, non molto è cambiato, e anche se durante i mesi estivi la città diventa un alveare di attività con turisti, festival, mercati e eventi ciclistici, ci sono ancora molti angoli tranquilli e caffè per passare momenti della giornata e godersi l’aria e il sole notoriamente puliti.

Briancon & UNESCO

Briançon è un sito UNESCO che si trova a un’altitudine di 1.326 metri ed è la città più alta d’Europa. La città alta storica o Vieille Ville, è molto magica, in particolare quando è drammaticamente trasformata dalla prima nevicata o quando il sole accende i colorati edifici.

Sin dai tempi dei romani, la sua posizione nel punto di incontro di cinque valli fluviali e due itinerari strategici, ne ha fatto un’importante roccaforte. Lo sviluppo dell’artiglieria, tuttavia, la rese vulnerabili agli attacchi dalle cime circostanti ancora più alte che fiancheggiavano il confine franco-italiano, così tre fortezze difensive furono costruite durante i secoli tardo XVII / inizio XVIII sulle vette che rappresentavano le maggiori minacce.

La maggior parte della Vieille Ville, spesso indicata localmente come la Cité Vauban, si trova all’interno di un sistema di mura difensive, progettato dal famoso ingegnere militare francese, Vauban. C’è una vera sensazione di euforia che viene dal solo essere qui, e che culmina nel punto panoramico sopra il Fort du Château.

Le strade strette, le alte facciate color ocra e le meridiane dipinte a colori vivaci (per non parlare di circa 300 giorni di sole all’anno) creano un’atmosfera tipicamente italiana non dissimile da quelle di Mentone o di Vieux Nice. C’è anche una vera caffetteria e pasticceria italiana, che offre forse l’ultimo chocolat-chaud.

L’8 luglio 2008 diversi edifici di Briançon sono stati classificati dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Questi edifici sono: le mura della città, la Redoute des Salettes, il Fort des Trois-Têtes, il Fort du Randouillet, l’ouvrage de la communication Y e il ponte Asfeld.

VTT e ciclismo

Briançon ha spesso ospitato le partenze e le tappe delle tappe del Tour de France, del Giro d’Italia e del Dauphine Libere.

Poiché Briançon è regolarmente presente come tappa del Tour de France, è una base popolare per i ciclisti. Dal 1947, la città è stata il punto di partenza per una tappa del Tour 22 volte e ha ospitato una tappa 22 volte.

Il 17 luglio 2007, la città è stata il traguardo della tappa 9,5 km (99,1 mi) che proveniva dalla Val d’Isère attraversando il Col d’Iseran, il Col de Telegraphe e il Col de Galibier e si è conclusa con 37 km di discesa fino all’ arrivo a Briançon.

Sport acquatici bianchi

Briançon è situato intorno alla confluenza del fiume Durance e il suo affluente del Guisane che sono alimentati con scioglimento della neve in primavera. Gli appassionati vengono da tutta Europa per sperimentare magnifici fiumi di acqua bianca e i loro affluenti, tra cui l’Onde, il Gyronde, il Guil, il Rabioux e l’Ubaye; la città vecchia è, naturalmente, un punto ideale per basarsi.

I fiumi di acqua bianca più diffusi nelle Alpi sono principalmente alimentati dai ghiacciai, con rapide continue e lunghe e alcuni grandi cascate. La stagione è breve (due o tre mesi all’inizio dell’estate, quando la neve e i ghiacciai si stanno sciogliendo), ma la regione Briancon e Serre Chevalier ha un record molto affidabile e spesso la stagione può allungarsi fino ad agosto.

Sci e snowboard

Briançon è la base perfetta per accedere alla stazione sciistica di Serre Chevalier con skilift Prorel che ti porta alla seggiovia principale. Residence du Temple è un’opzione ideale per chi cerca qualcosa di un po’ più autentico e soprattutto per i più avventurosi che vogliono esplorare il Monginevro e la Via Lattea.

Per tutte le ultime notizie su Briancon visita il sito web dell’Ufficio del Turismo